Vorrei rifarmi il seno: i consigli degli esperti

voglio rifarmi il seno

Vorrei rifarmi il seno

“Vorrei rifarmi il seno, ma sono piena di dubbi” l’hai mai pensato? Ecco come fare un intervento di aumento del seno in sicurezza grazie ai consigli che gli esperti danno alle donne che stanno pensando di fare un intervento di mastoplastica additiva. Vi suggeriamo di affidarvi alle indicazioni fornite dall’American Society for Aesthetic Plastic Surgery che ha stilato un piccolo vademecum preoperatorio per essere sicure di fare la scelta giusta.

  1. Documentarsi: è la parola d’ordine. Andare preparate alla visita iniziale e una volta che avete scelto a quale chirurgo affidarvi chiedetegli di farvi vedere immagini del prima e dopo la mastoplastica additiva, chiedetegli di mostrarvi foto di pazienti simili a voi per statura e misura del seno e osservate le cicatrici del post intervento per capire come sia la mano del chirurgo e quali tecniche utilizza.
  2. Informatevi sulle protesi al seno: non sono tutte uguali e spesso ce ne sono di nuove e apparentemente rivoluzionarie. Le protesi al silicone restano quelle più usate in tutto il mondo perché sono morbide, conferiscono al seno rifatto un aspetto più naturale e si rompono difficilmente.
  3. Informatevi sulla procedura di intervento: esistono tante procedure e modalità di intervento e per inserire le protesi il chirurgo incide in una delle tre aree più comuni: la metà inferiore dell’areola del capezzolo; sotto il seno, una zona generalmente consigliata alle donne che si sottoporranno a duna mastoplastica importante; sotto l’ascella, solitamente consigliata alle donne con capezzoli molto piccoli.
  4. Attenzione alle alternative: per aumentare il seno l’inserimento delle protesi resta oggi ancora la procedura più sicura e soddisfacente. Esistono tecniche alternative come quella che prevede l’utilizzo di grasso corporeo che va a riempire il seno. Si tratta, però, di una metodica non priva di controindicazioni: viene utilizzato solo un terzo del grasso prelevato quindi bisognerà prenderne parecchio e c’è la concreta possibilità che il grasso venga riassorbito dal corpo. Infine, è possibile che i seni non abbiano la stessa grandezza. Questa tecnica si chiama lipofilling, sicuramente è rivoluzionaria, se operata da chirurghi plastici esperti, ma non è per tutte! Sarà il chirurgo plastico a valutare la fattibilità in sede di consulto.

Bibliografia e fonti