Un seno sempre giovane.

se
Se uno dei tuoi punti forti è il décolleté  devi sapere che dopo gli “anta” il seno inizia a perdere tono. Se invece sei già in questa bellissima ma particolare fascia d’età, avrai notato con una punta di dispiacere che tutta la trama della pelle della zona del décolleté è diventata ormai meno compatta ed elastica. 
se
Se il problema dunque non è la dimensione del seno ma il suo turgore la soluzione più appropriata è un lifting del seno. M a quali sono i metodi utilizzati dalla medicina estetica per ottenere questo effetto ringiovanente?  Vi sono diverse alternative come per esempio l’idroreserve con ossigenoterapia, il mesobobotox, il laser frazionale e i fili tridimensionalia ridensificazione dermica.
Un buon metodo consiste nella combinazione di due metodiche: i fili liftanti riassorbibili e le punturine di “ricompattamento dermico”. Questa metodica richiede un tempo di realizzo di un’oretta circa, durante la quale il medico applicherà sulla paziente un anestetico locale sotto forma di crema che consentirà un trattamento praticamente indolore,  per poi inserire i fili tramite un ago sottilissimo avendo sempre cura di evitare le mammelle. Successivamente, sempre tramite l’utilizzo di aghi sottilissimi si eseguiranno le punturine ridensificanti . A questo punto, l’intervento giunge al termine. Vi sono pochissime controindicazioni presenti in alcuni casi in cui il corpo può rifiutare i fili tendendo a spingerli verso l’esterno.
Si potrà presentare qualche rossore e qualche livido che scompariranno nel giro di un paio di giorni. I miglioramenti saranno visibili già dopo una settimana ma l’apice estetico verrà raggiunto dopo un mese e mezzo quando sembrerà che il seno sia sostenuto da un reggiseno invisibile!