LaCLINIC
LaCLINIC® ha centri nelle principali città d’Italia. In ogni sede vengono effettuate visite gratuite e vengono programmati tutti gli interventi di chirurgia plastica, che avvengono in cliniche di eccellenza.
Tipi di blefaroplastica

Tipi di blefaroplastica: quanti ce ne sono?

Tipi di blefaroplastica

Una caratteristica dell’invecchiamento sono le palpebre cadenti, a volte si aggiungono le borse sotto gli occhi e le rughette ai lati dell’occhio, il tutto contribuisce a dare un aspetto stanco e triste che mette in evidenza gli anni che passano. Anche la genetica può essere responsabile degli occhi incappucciati, ma, in entrambi i casi, si può recuperare uno sguardo più giovanile con la blefaroplastica, ossia con la chirurgia delle palpebre, un intervento in grado di ringiovanire il contorno occhi rimuovendo dalle palpebre il tessuto adiposo in eccesso e la pelle che perde elasticità e nasconde sempre più lo sguardo. La blefaroplastica può migliorare decisamente l’aspetto del viso, un bravo chirurgo plastico distende il tessuto delle palpebre, elimina il gonfiore, appiattisce le rughe: la tecnica chirurgica in questi anni si è sempre più specializzata e può garantire il risultato desiderato senza possibilità di errore. Ma quanti tipi di blefaroplastica ci sono?

Blefaroplastica estetica

La blefaroplastica estetica è una procedura che riporta indietro le lancette del tempo, riduce le borse sotto gli occhi e le palpebre cadenti e regala un aspetto più giovane ma soprattutto elimina lo sguardo imbronciato e triste che spesso viene scambiato per un tratto poco piacevole del carattere. In realtà sono i muscoli che si indeboliscono e la pelle delle palpebre diventa cadente perché perde elasticità, questo aspetto del problema ha, dunque, una spiegazione scientifica che non lascia dubbi di interpretazione, l’intervento per questo è diventato di routine e viene scelto da un numero sempre crescente di persone.

Blefaroplastica superiore

La blefaroplastica superiore comporta la rimozione di grasso, muscoli e pelle in eccesso che appesantiscono l’occhio, ossia creano il cosiddetto sguardo incappucciato. Durante l’intervento chirurgico, viene praticata un’incisione nella piega della palpebra superiore che dopo l’intervento sarà completamente invisibile. L’intervento si avvale della chirurgia tradizionale o per eliminare l’eccesso di pelle delle palpebre oppure i cuscinetti di grasso sporgenti sulle palpebre, oppure ancora, si tratta di ritoccare il muscolo che appesantisce la palpebra perché atonico.

Blefaroplastica non chirurgica: come funziona?

Blefaroplastica funzionale

La blefaroplastica funzionale viene proposta quando la pelle della palpebra superiore in eccesso compromette la vista del paziente, oppure i muscoli poco tonici fanno fatica a sollevare le palpebre, oppure ancora gli occhi si irritano facilmente proprio a causa di questo eccesso di pelle. Insomma, in questi casi, la palpebra cadente si affloscia bloccando la visione periferica, si chiama ptosi, la palpebra cadente è comune nelle persone sopra i 60 anni. Una valutazione oftalmologica può aiutare a valutare i termini della questione, in genere in queste situazioni la blefaroplastica è considerata una procedura medica necessaria, riconosciuta a tutti gli effetti, con una sua utilità pratica, utile anche nel caso ci siano difficoltà a indossare le lenti a contatto. La blefaroplastica superiore per la palpebra cadente solleva principalmente la palpebra stringendo il muscolo palpebrale specifico e rimuovendo parte della pelle delle palpebre.

Blefaroplastica inferiore

Si tratta dell’eliminazione dei depositi di grasso in eccesso, muscoli e pelle, che si trovano sotto gli occhi, quindi agisce anch’essa sulle rughe, ma soprattutto sulle occhiaie e sulle borse. Anche questa è una tecnica di chirurgia estetica che va a migliorare tutta l’area dello sguardo e parte del viso con grande successo. Una blefaroplastica inferiore richiede una piccola incisione, al di fuori delle ciglia o all’interno di ciascuna palpebra inferiore, con eliminazione dei tessuti in eccesso e dei depositi di grasso, oppure questi ultimi vengono riposizionati per ringiovanire e rinfrescare l’aspetto degli occhi. L’incisione viene ben nascosta all’interno della palpebra oppure sotto la linea delle ciglia inferiori per creare un aspetto equilibrato tra la guancia e la palpebra, tutto l’ovale ne ha un giovamento in termini di recupero della freschezza giovanile.

Bibliografia e fonti

Types of Eyelid Surgery and the Essential Checklist for Getting it Done

Credit foto: Adobe free stock