LaCLINIC
LaCLINIC® ha centri nelle principali città d’Italia. In ogni sede vengono effettuate visite gratuite e vengono programmati tutti gli interventi di chirurgia plastica, che avvengono in cliniche di eccellenza.

Ritocchi estetici prima delle vacanze: quali fare e quali rimandare

Ritocchi estetici prima delle vacanze

Ritocchi estetici prima delle vacanze: quali fare e quali rimandare

Ritocchi estetici prima delle vacanze: quali fare?

In vista dell’estate e delle vacanze come prepararci al meglio per essere splendide e avere una pelle luminosa e abbronzata? Quali sono i ritocchi estetici prima delle vacanze che possiamo concederci e quali, invece, rimandare all’autunno? Vediamoli insieme.

Come preparare la pelle al sole con la medicina estetica?

La medicina estetica offre diverse soluzioni per migliorare la qualità della pelle, rendendola più resistente e luminosa. Ma quali sono i trattamenti più efficaci?

Idratazione profonda

Uno dei principali trattamenti per preparare la pelle al sole è l’idratazione profonda. La biostimolazione con acido ialuronico è molto efficace e consiste in microiniezioni di acido ialuronico che migliorano l’idratazione e la compattezza della pelle. L’acido ialuronico è capace di trattenere grandi quantità di acqua, mantenendo la pelle idratata e rimpolpata.

Peeling Chimico

Il peeling chimico è un altro trattamento che può preparare la pelle all’esposizione solare. Rimuovendo lo strato superficiale della pelle, il peeling stimola il rinnovamento cellulare e riduce le imperfezioni cutanee. Ricorda che va eseguito almeno un mese prima dell’esposizione al sole per evitare effetti collaterali come irritazioni o iperpigmentazioni.

Trattamenti antiossidanti

Gli antiossidanti sono fondamentali per proteggere la pelle dai danni dei raggi UV. La mesoterapia con vitamine e antiossidanti come la vitamina C può migliorare la resistenza della pelle allo stress ossidativo indotto dal sole. La vitamina C, in particolare, è nota per la sua capacità di neutralizzare i radicali liberi e promuovere la produzione di collagene.

Quali trattamenti fare prima delle vacanze?

Non tutti i trattamenti estetici sono adatti a essere eseguiti prima delle vacanze. Alcuni possono offrire benefici immediati e migliorare l’aspetto in breve tempo. Vediamo quali sono i trattamenti più consigliati.

Filler di acido ialuronico

I filler di acido ialuronico sono tra i trattamenti più richiesti prima delle vacanze. Questi filler possono riempire rughe, linee sottili e dare volume a labbra e zigomi, migliorando l’aspetto in modo naturale. L’acido ialuronico è biocompatibile e non richiede tempi di recupero lunghi, rendendolo ideale per chi vuole risultati immediati.

Botox

Il Botox è un altro trattamento popolare che può essere fatto prima delle vacanze. Le iniezioni di tossina botulinica aiutano a ridurre le rughe d’espressione, donando un aspetto più rilassato e giovane. I risultati del Botox sono visibili dopo pochi giorni e durano per diversi mesi, perfetti per chi desidera una pelle liscia durante l’estate.

Radiofrequenza

La radiofrequenza è un trattamento non invasivo che utilizza onde elettromagnetiche per stimolare la produzione di collagene e rassodare la pelle. È ideale per chi vuole migliorare il tono e l’elasticità della pelle senza ricorrere a interventi chirurgici. La radiofrequenza non ha effetti collaterali significativi e permette di tornare subito alle proprie attività quotidiane.

Medicina estetica: i trattamenti da fare ogni mese

Quali trattamenti evitare prima delle vacanze?

Mentre alcuni trattamenti estetici sono sicuri e efficaci, altri possono comportare rischi o non offrire i risultati desiderati se fatti troppo vicino all’esposizione solare. Ecco quali trattamenti è meglio evitare prima delle vacanze.

Peeling chimici profondi

I peeling chimici profondi, sebbene efficaci nel rinnovare la pelle, possono rendere la pelle molto sensibile al sole. Dopo un peeling chimico profondo, la pelle ha bisogno di tempo per rigenerarsi completamente e l’esposizione al sole può causare irritazioni, arrossamenti o iperpigmentazioni. È consigliabile rimandare questo trattamento alla fine dell’estate.

Trattamenti laser

Anche i trattamenti laser, come la rimozione di macchie cutanee o la depilazione laser, possono rendere la pelle più sensibile alla luce solare. Il laser può causare irritazioni e la pelle trattata può reagire negativamente all’esposizione al sole. Pianifica questi trattamenti durante i mesi invernali o autunnali, quando l’esposizione al sole è limitata.

Microneedling

Il microneedling, che consiste nell’utilizzo di micro-aghi per stimolare la produzione di collagene, può causare arrossamenti e sensibilità cutanea. Dopo il trattamento, la pelle ha bisogno di tempo per guarire e l’esposizione al sole può peggiorare gli effetti collaterali. Anche in questo caso, è meglio optare per il microneedling in periodi dell’anno meno soleggiati.

Bibliografia e fonti

The Aesthetic society

Credit foto: Adobe free stock