Ringiovanimento mani

Biorivitalizzaizone ed altri metodi per ringiovanire le mani rugose ed invecchiate

Ringiovanimento delle mani, consigli e rimedi

Biorivitalizzazione, biostimolazione, laser e lipofilling: tutte le tecniche per il ringiovanimento mani

Biorivitalizzaizone ed altri metodi per ringiovanire le mani rugose ed invecchiate

Una delle parti del corpo che maggiormente risentono e manifestano i segni del passare del tempo sono le mani. La pelle diventa grinzosa, si macchia e si scava mettendo in maggiore evidenza rughe ed ossa. Il ringiovanimento delle mani è possibile con le moderne tecniche di medicina estetica che permettono di ottenere un risultato visibile e soddisfacente su mani la cui pelle è ormai profondamente assottigliata, spenta e opacizzata e sono evidenti i vasi sanguigni.

E allora vediamo quali trattamenti propone la medicina estetica per le mani e quale scegliere.

Come ringiovanire le mani 

Le terapie antinvecchiamento maggiormente utilizzate ed efficaci per ringiovanire le mani sono la biostimolazione e la biorivitalizzazione. Si tratta di una procedura che consiste in diversi passaggi:

  • si iniettano delle sostanze attive nel derma in modo da stimolare la produzione di elastina, collagene ed acido ialuronico da parte dei fibroblasti;
  • l’azione biostimolante viene seguita dalla biorivitalizzazione con l’impiego di acido ialuronico che deve idratare in profondità la pelle sottile delle mani.

Un trattamento rivitalizzante dura in genere cinque sedute e dopo il primo ciclo è comunque necessario pianificare delle sedute mensili o periodiche per mantenere i risultati raggiunti.

In altri casi si può procedere con delle microiniezioni di Prp, plasma ricco di piastrine che viene iniettato nel derma, o con cicli rivitalizzanti personalizzati che vengono eseguiti settimanalmente per al massimo 6 volte. Nei casi più seri può essere valutata la possibilità di fare un lipofilling, che prevede il prelievo di grasso autologo da altre parti del corpo e il suo inserimento delle zone delle mani maggiormente scavate al fine di riempirle. Infine il laser resta la procedura di prima scelta per il trattamento delle macchie legate all’età che compaiono sul dorso delle mani, le cosiddette lentigo senili.

Il consiglio degli specialisti è quello di iniziare a prendersi cura delle proprie mani al fine di porre un freno ai danni provocati dal processo di invecchiamento dopo i 45 anni.

Leggi anche: Trattamenti di medicina estetica da fare in autunno

I rimedi per le mani rugose 

No c’è dubbio che negli ultimi anni si sia assistito ad un aumento dell’attenzione nei confronti delle mani, una parte importante del nostro corpo, spesso un biglietto da visita, che vengono ingiustamente trascurate sin dall’età giovanile. Nell’ultimo anno, ad esempio, nel Regno unito le richieste di interventi di medicina estetica alle mani è aumentata di 4 volte; mentre in Italia la percentuale di richieste è aumentata del 4-6%.

Cosa chiedono le donne? Innanzitutto chiedono di adeguare la giovinezza e l’aspetto estetico delle mani a quelli di viso e décolleté: c’è sempre una crescente attenzione alla bellezza del volto e del collo, ma alla fine ci si ritrova con queste parti di sé stesse curate e mani rugose ed invecchiate.

E’ quindi estremamente importante curare la bellezza delle mani sin da giovani con l’utilizzo prolungato e regolare di creme a base di acido ialuronico e sostanze nutritive ed idratanti.