LaCLINIC
LaCLINIC® ha centri nelle principali città d’Italia. In ogni sede vengono effettuate visite gratuite e vengono programmati tutti gli interventi di chirurgia plastica, che avvengono in cliniche di eccellenza.

Protesi seno a goccia o rotonde: qual è la differenza?

Protesi seno a goccia o rotonde

Protesi seno a goccia o rotonde: qual è la differenza?

Protesi seno a goccia o rotonde

Una delle scelte più importanti sulle quali ci si sofferma prima di un intervento di chirurgia estetica seno riguarda il tipo di protesi mammarie da usare. La domanda fondamentale è: preferisci protesi mammarie a goccia o rotonde? Ma qual è la differenza tra queste due tipologie di protesi e come capire quale sia la più adatta?

Tipi di protesi mammarie

Le protesi mammarie, utilizzate per l’aumento o la ricostruzione del seno, possono essere classificate in base a diversi criteri, tra cui il materiale utilizzato, la forma, la superficie e il metodo di inserimento. Per quanto riguarda la forma:

Protesi rotonde

Le protesi mammarie rotonde rappresentano la forma classica che la maggior parte delle persone associa a un intervento al seno. Queste protesi conferiscono una maggiore pienezza nella parte superiore del seno, creando una figura sinuosa e proporzionata. Se desideri un aspetto più curvo e pieno, le protesi rotonde potrebbero essere la scelta ideale.

Protesi a goccia

Conosciute anche come protesi anatomiche, le protesi a goccia conferiscono al seno una forma più naturale, inclinandosi dolcemente dal capezzolo allo sterno. Sono preferite da coloro che cercano risultati più discreti e naturali.

Differenze tra protesi a goccia e rotonde

Esistono alcune differenze fondamentali tra le protesi mammarie a goccia e quelle rotonde che possono influenzare la tua scelta.

  • Il gel di silicone: le protesi rotonde e quelle a goccia possono avere differenze nel gel di silicone utilizzato. Questo fattore influenza la consistenza e la forma della protesi (ad esempio le protesi rotonde mostrano una maggiore variazione di forma quando una persona si muove).
  • Forma e aspetto: le protesi rotonde sono, come suggerisce il nome, di forma rotonda e offrono una maggiore pienezza nella parte superiore del seno. Quelle a goccia, al contrario, sono di forma ovale e presentano un volume maggiore nella parte inferiore, ricreando la forma naturale del seno in modo più accurato.

Le ultime novità in fatto di protesi al seno

Come scegliere la protesi seno

È fondamentale selezionare il tipo di protesi mammaria che meglio si adatta alla corporatura e alle proprie esigenze personali. E qui che entra in gioco il chirurgo estetico: importantissimo sceglierne uno esperto e competetene che saprà fare una valutazione delle tue caratteristiche anatomiche e delle tue aspettative estetiche per stabilire quale sia il tipo di protesi più indicata.

Posizionamento delle protesi mammarie

Una volta scelta la tipologia di protesi mammaria più adatta, è importante valutare anche il posizionamento al fine di ottenere i risultati desiderati:

  • Sotto il muscolo (sottomuscolare): questa posizione riduce il rischio di visibilità delle protesi e offre un aspetto più naturale, ma può comportare un tempo di recupero più lungo.
  • Sopra il muscolo (sottoghiandolare): questo posizionamento può comportare un recupero più rapido, ma è importante valutare la quantità di tessuto mammario naturale disponibile e la qualità della pelle.

Bibliografia e fonti

Breast Augmentation

Credit foto: Adobe free stock