LaCLINIC
LaCLINIC® ha centri nelle principali città d’Italia. In ogni sede vengono effettuate visite gratuite e vengono programmati tutti gli interventi di chirurgia plastica, che avvengono in cliniche di eccellenza.

Profiloplastica, come funziona

profiloplastica

Profiloplastica, come funziona

Profiloplastica

Sintonizzare ed armonizzare i diversi elementi del viso è una delle grandi sfide del chirurgo plastico che riceve la richiesta di migliorare il profilo. Un mento troppo pronunciato o sfuggente, un naso aquilino o altri elementi del viso possono essere corretti con interventi di chirurgia estetica mirati che, combinati insieme in una profiloplastica, vanno a modificare il profilo.

Cos’è la profiloplastica

La profiloplastica è una combinazione di procedure sempre più diffusa, sia tra le donne che tra gli uomini, mirato a correggere un profilo del viso non armonico, affrontando contemporaneamente una serie di asimmetrie.

Il volto umano è una composizione di diversi elementi che devono mantenere proporzioni armoniche tra di loro. Quando uno o più di questi elementi mostrano evidenti asimmetrie o dimensioni eccessivamente grandi o piccole, l’intero volto può apparire sproporzionato.

La profiloplastica mira a ripristinare le proporzioni ideali tra le diverse aree del viso. Queste includono la parte superiore del viso, che comprende la fronte, l’area media con gli occhi e il naso, e infine la parte inferiore, che ospita il mento e le labbra.

Intervento di profiloplastica

Non sempre, insomma, è sufficiente correggere il naso con una rinoplastica, oppure il mento con una mentoplastica, per ottenere un risultato proporzionato e armonico. In questo senso, quindi, una tecnica combinata permette di studiare tutti e tre gli elementi (naso, bocca, mento) per ottenere un armonia complessiva.

In ogni caso, la ricerca della perfezione è del tutto vana e l’unico obiettivo da perseguire, per un chirurgo estetico professionale e competente, è un profilo naturale e armonioso nel suo insieme.

Nell’ottica, quindi, di un intervento combinato possiamo dire che la profiloplastica consta di tre tecniche associate che intervengono su altrettante aree del viso:

  • mentoplastica;
  • rimodellamento labbra;
  • rinoplastica.

Mentoplastica

La mentoplastica è uno degli interventi inseriti a pieno titolo nella procedura di profiloplastica. Si può intervenire in due modi:

  • Mentoplastica additiva: si utilizza una protesi per rimodellare un mento sfuggente e dargli pienezza, col massimo controllo della forma;
  • Mentoplastica riduttiva: indicato in caso di prognatismo, cioè una mandibola inferiore sporgente.

In entrambi i casi si procede con un’incisione della mucosa interna del labbro inferiore.

Chirurgia estetica del collo e del mento: in quali casi è indicata?

Rimodellamento labbra

Anche la bocca gioca un ruolo importante nella definzione di un profilo armonioso.

  • In caso di labbra troppo carnose si procede con una cheiloplastica;
  • se le labbra sono eccessivamente sottili si può riempirle con dei filler e delle infiltrazioni.

Rinoplastica

E’ indubbio che gran parte dell’aspetto del profilo venga dal naso e per questo uno degli interventi di chirurgia plastica più richiesti al mondo è la rinoplastica, una tecnica che oggi permette un rimodellamento del naso in maniera naturale, con un post operatorio meno doloroso e complesso rispetto al passato e capace di correggere un gran numero di inestetismi.

Profiloplastica: gli interventi combinati

E’ chiaro, dunque, che per ridefinire l’intero profilo è indispensabile fare un attento studio del profilo e dei suoi tre elementi fondamentali per poi procedere con eventuali correzioni. Un intervento di rinoplastica può essere associato, ad esempio, ad una mentoplastica.

Cicatrici della profiloplastica

Anche laddove si dovesse intervenire su tutti e tre i distretti del viso (naso, mento e bocca) le cicatrici saranno minime e quasi invisibili. Questo perché le incisioni verranno fatte in punti nascosti. Quindi il risultato della profiloplastica sarà certamente soddisfacente con incisioni e cicatrici praticamente inesistenti.

Bibliografia e fonti