Mastoplastica riduttiva testimonianze

Ogni anno centinaia di donne si rivolgono ai chirurghi plastici LaCLINIC per un intervento di chirurgia estetica del seno, come la mastoplastica riduttiva, e alcune di esse hanno voluto raccontarci la loro esperienza, rilasciando una testimonianza. Crediamo nel valore della condivisione dell’esperienza e pensiamo che la testimonianza dei clienti sia importante. Sappiamo che quando si riflette sull’opportunità di fare un intervento di chirurgia plastica, come la mastoplastica, si sente il bisogno di leggere ciò che è accaduto ad altre prima di noi, di ricevere informazioni, notizie reali.

Per questo abbiamo chiesto ad alcune clienti di scrivere la propria storia e raccontare la loro mastoplastica riduttiva. Ringraziamo tutti coloro che gentilmente hanno acconsentito a raccontare la propria esperienza come se potessero avere l’occasione di parlare direttamente con voi, senza filtri e con onestà.

Con il tempo son arrivata a portare una sesta taglia abbondante e sono cominciati i miei veri problemi: ho iniziato a comprare solo maglie larghe che nascondevano il mio “difetto; non volevo più comprare reggiseni, perché avevo vergogna quando dovevo dire alla commessa la mia taglia; i modelli che mi piacevano non mi andavano mai e finiva sempre nello stesso modo, quello disponibile nella mia taglia era talmente brutto che nemmeno mia nonna se lo sarebbe mai comprato e uscivo dai negozi sempre nervosa e arrabbiata.

Ero a disagio nel mio stesso corpo: una sensazione davvero terribile. Nel corso degli anni ho pensato tante volte di ridurlo, ma la paura dell’intervento mi paralizzava. Sono una persona ansiosa e alla fine ho trascorso tanti anni della mia vita convivendo questo disagio, invece di combattere la mia paura.

Un giorno, parlando con un’amica di mia cugina, ho capito che io e lei avevamo qualcosa in comune. Anche lei aveva un seno troppo abbondante, con la differenza che lei aveva avuto il coraggio di cambiare quell’aspetto della sua vita.

Per me è stata una rivelazione vera e propria. Una rivoluzione.

Quando l’ho vista, dopo l’intervento, è scattato qualcosa in me. Volevo essere anche io felice come lei. Ho iniziato a credere che anche io potevo riuscire ad avere quel po’ di coraggio che bastava, per trasformare il mio sogno in realtà.

Lei si era operata con un chirurgo LaCLINIC a Napoli e così ho deciso di fissare anche io subito un consulto gratuito.

Ci sono andata pensando di rivolgermi allo stesso chirurgo plastico che aveva operato l’amica di mia cugina, ma quando arrivai in sede vidi il mio Dottore. E’ stato così che ho conosciuto il chirurgo plastico che mi ha operato. Ringrazio Dio ogni giorno per avermi fatto incontrare un chirurgo come lui.

Mi ha colpito subito con il suo modo di parlare, la tranquillità che trasmetteva mentre mi spiegava il procedimento dell’operazione. Mi sono fidata subito di lui e non ho più voluto vedere nessun chirurgo plastico.

A LaCLINIC Napoli ho avuto un’accoglienza calorosa da tutti, fin dal primo giorno che mi hanno conosciuto e lo stesso calore lo sento ancora adesso, dopo quasi un anno dall’intervento. Ho trovato serietà, tranquillità, professionalità e disponibilità, tutte cose che mi hanno subito fatto capire che avevo preso la decisione migliore nell’affidarmi alla loro esperienza.

Il giorno dell’intervento, al mattino presto, quando sono entrata nella mia stanza, che poi sembrava più la camera di un albergo, avevo così tanta paura, da non riuscire a pensare ad altro.

Quando mi hanno chiamata per entrare nella sala operatoria non riuscivo più a parlare e tremavo. Il dottore ha capito subito che c’era bisogno di tranquillizzarmi e ci è riuscito: mi parlava e cercava  di mettermi a mio agio, ripetendomi che dovevo stare tranquilla e che tutto sarebbe andato bene.

Le sue parole mi rassicuravano e cosi, mentre continuavo a parlare con lui, mi sono addormentata e poi mi sono svegliata nel letto della mia stanza.

Sono rientrata nella stanza ancora un po’ confusa per l’effetto dell’anestesia e con il sorriso sulle labbra, facevo segno con le mani sul seno e dicevo:”è bello piccolino vero?”

Ho provato una sensazione indescrivibile abbassando lo sguardo sul seno fasciato e vedendo che il mio corpo era cambiato, come non avevo mai pensato potesse cambiare.

Il post operatorio, nei giorni seguenti è stato regolare, ho sentito un po’ di dolore naturalmente ma io riuscivo a sopportarlo senza lamentarmi perché avevo la certezza che, se un po’ di dolore era il prezzo per un sogno, sopportarlo ne valeva la pena. E se tornassi indietro, lo rifarei altre 10 volte.

Ora la mia vita è completamente diversa. C’è chi direbbe che un seno più piccolo non può cambiare la vita in questo modo, ma io vi dico che invece può, perché da quel giorno i cambiamenti sono stati radicali.

Sembro dimagrita di 5 chili; posso indossare top aderenti e scollati; posso comprare i costumi che voglio senza dover invidiare nessuno; posso arrivare in spiaggia e togliere la maglia senza avere vergogna di farlo; i dolori alla schiena sono migliorati; la mia postura è cambiata; sono più sicura di me e anche se tutte queste cose possono sembrare futili per gli altri, vi posso  garantire che, le rinunce fatte da quando avevo 11 anni fino ad oggi, non sono state cose insignificanti per me.

Un consiglio che posso dare a tutte le persone che hanno un complesso simile è quello di non avere paura. La felicità che riempirà il vostro cuore ogni volta che vi guarderete allo specchio o che sarete tra la gente senza dover incrociare le braccia per nascondervi il seno sarà più grande di quanto possiate immaginare.

Non aspettate troppo tempo come ho fatto io: perderete solo gli anni migliori della vostra vita a complessarvi.

Seguici anche su Instagram

Scopri la convenienza

Clicca qui

Testimonianza pazienti

Clicca qui

News

Clicca qui

Perchè scegliere noi

Clicca qui

Scopri la convenienza

Clicca qui

Testimonianza pazienti

Clicca qui

News

Clicca qui

Perchè scegliere noi

Clicca qui

Scopri la convenienza

Clicca qui

Testimonianza pazienti

Clicca qui

News

Clicca qui

Perchè scegliere noi

Clicca qui