LaCLINIC
LaCLINIC® ha centri nelle principali città d’Italia. In ogni sede vengono effettuate visite gratuite e vengono programmati tutti gli interventi di chirurgia plastica, che avvengono in cliniche di eccellenza.

Mastoplastica additiva: 4 motivi per farla oggi

La mastoplastica additiva oggi

Mastoplastica additiva: 4 motivi per farla oggi

La mastoplastica additiva oggi

L’intervento di mastoplastica additiva è una procedura migliorata nel tempo e oggi sempre più innovativa e sicura. Che sia il desiderio di tornare alla freschezza di un seno giovanile, che sia l’esigenza di sentirsi in forma e a proprio agio in un fisico armonicamente proporzionato, oggi una donna può rivolgersi alla chirurgia di aumento del seno con rinnovato entusiasmo perché la procedura è migliorata e in grado di dare maggiori soddisfazioni rispetto al passato. Facciamo il punto sugli interventi di aumento del seno e sulle opzioni che attualmente offre e, soprattutto, su quali obiettivi estetici è in grado di realizzare.

Come è cambiata la comunicazione sulla chirurgia plastica

Grazie ad internet, tutti possono informarsi su qualsiasi cosa e raggiungere notizie un tempo riservate solo agli esperti o a ristretti gruppi d’élite. Nel campo della chirurgia plastica il discorso non cambia, chi si rivolge a un chirurgo estetico ha le idee abbastanza chiare, sa cosa vuole e cosa può ottenere perché ha trovato in rete il materiale informativo disponibile.

Il rischio naturalmente è che i siti ai quali ci si rivolge non siano del tutto affidabili ma la maggioranza dei pazienti arriva dal chirurgo preparata e motivata. La ricerca principale verte sul chirurgo, sono molto apprezzati quelli che hanno certificazioni riconosciute e recensioni positive e che lavorano in una struttura dagli alti standard di qualità e sicurezza. Quello che, effettivamente, fa la differenza, sono le recensioni online capaci di creare autentici movimenti d’opinione, in grado di esaltare o demolire un medico piuttosto che una clinica semplicemente raccontando le esperienze personali e le proprie impressioni.

Le protesi mammarie sono più naturali

Il tempo cambia gli ideali estetici, il seno che attualmente si può realizzare ha un aspetto del tutto naturale ed è in sintonia con l’idea di una donna elegante e sinuosa. Il chirurgo plastico esperto e preparato preferisce il gel di silicone perché non solo è resistente, ma è anche straordinariamente morbido e naturale e gli permette di realizzare un seno che si adatta perfettamente alla persona, che rispetta la tendenza attuale dell’armonia della figura. Tutti questi progressi portano inevitabilmente a una maggiore personalizzazione dell’intervento chirurgico di aumento del seno e, come una catena virtuosa, qualsiasi donna affronta questa procedura va incontro a una maggiore soddisfazione, una piena realizzazione dei suoi sogni per ritrovare quella sicurezza in se stessi che apre le porte del futuro.

Varietà di protesi mammarie, aumenta la scelta

Le protesi mammarie attualmente offrono una varietà di forme, dimensioni e materiali, possono essere personalizzate per adattarsi perfettamente a qualsiasi donna e al suo stile di vita. La soluzione salina e il silicone sono ancora i principali tipi di impianti, ma altri materiali in gel possono dare all’aumento del seno quella naturalezza che un tempo era difficile da ottenere.

Tecniche chirurgiche nuove

Le tecniche chirurgiche si sono evolute, oltre all’ampia scelta di protesi mammarie, si possono discutere con la paziente stessa le diverse tecniche chirurgiche, i siti di incisione e il posizionamento delle protesi mammarie. Interessante è anche la possibilità di trasferire il grasso tramite liposuzione, cosa che può migliorare ulteriormente l’aumento del seno. Il trasferimento di grasso (lipofilling seno)è anche un’opzione per le donne che desiderano un seno più pieno ma non vogliono avere protesi. Nella pratica questa collaborazione medico paziente permette una maggiore personalizzazione dell’intervento chirurgico e assicura il risultato desiderato per la totalità delle pazienti.

Bibliografia e fonti

Credit foto: Adobe free stock