Lifting con filo al viso, cos’è e come funziona

Lifting con filo al viso

Lifting con filo al viso, cos’è e come funziona

Tutto quel che c’è da sapere sul soft lifting, una tecnica mini invasiva di lifting al viso che usa dei fili di sostegno

 Lifting con filo al viso

Il lifting con fili al viso è una tecnica di soft lifting che non prevede l’impiego del bisturi ma di fili di sostegno riassorbibili e che mira al ringiovanimento del volto.

La procedura è mini invasiva ed è indicata per persone che presentano cedimenti iniziali ringiovanisce il volto, a chi desidera dare maggiore compattezza al viso o ridefinire il profilo mandibolare intervenendo sul mento.

Come funziona il lifting con filo al viso

Vengono utilizzati dei fili di sostegno che sollevano leggermente i tessuti cutanei, connettivi e muscolari che hanno ceduto; i fili, quindi, mirano a sostenere le strutture che stanno cedendo come zigomi, guance, fronte o mento. I fili sono realizzati in materiale biocompatibile e, dopo aver stimolato la produzione di nuovo collagene, che contribuisce a dare elasticità alla pelle, vengono riassorbiti.

I fili vengono inseriti in procedura ambulatoriale senza incisioni, ma sottocute.

Leggi anche: Come eliminare le borse sotto gli occhi

Quando dura il risultato del lifting con fili

Il risultato è immediato e resiste per qualche anno, in genere due, e la procedura va ripetuta dopo qualche tempo: il ritocco al sostegno è piuttosto semplice.

Quando fare il soft lifting

Il soft lifting non è consigliabile in caso di cedimenti più importanti ed avanzati, in questo caso il lifting tradizionale resta la metodica più efficace e duratura.