Lifting all’addome con fili

Lifting all'addome con fili

Lifting all’addome con fili

In cosa consiste il lifting addominale con i fili riassorbibili?

Lifting all'addome con fili

Tutto sul lifting all’addome con fili riassorbibili: quando si può fare e quanto dura il risultato

Il lifting all’addome con fili è una nuova tecnica di chirurgia estetica che permette di ottenere una pancia piatta con un intervento di microchirurgia. Si chiama anche mini lifting all’addome e serve a trattare e risolvere lassità cutanee e cedimento cutaneo e adiposità localizzata a livello dell’addome.

Il lifting con i fili riassorbibili rappresentano una opzione di intervento sempre più praticata, sul viso come in altre parti del corpo che vengono colpite maggiormente dal processo di invecchiamento cutaneo, come appunto la pancia.

Come funziona il lifting microchirurgico all’addome 

L’intervento di lifting addominale con fili viene effettuato in ambulatorio in una seduta di circa un’ora e non presenta particolari controindicazioni o rischi. Vengono utilizzati fino a dodici fili riassorbibili realizzati in materiali biocompatibili. I fili vengono agganciati ai tessuti molli con dei coni di ancoraggio e vengono quindi posizionati dove è necessario, in parallelo o in perpendicolare, e in modo da creare una vera e propria rete di sostegno. I fili si riassorbono dopo 4 settimane circa lasciando però inalterata la trazione dei tessuti, grazie ad un naturale processo di fibrosi che avviene a livello sottocutaneo. Questo risultato, quindi, è immediatamente visibile e resta inalterato per circa un anno e mezzo.

Leggi anche: Lifting, come funziona

In alcuni casi può essere utile, per ottenere un risultato perfetto, associare al lifting con filo all’addome anche un intervento di lipofilling, in modo da riempire eventuali piccole zone rimaste svuotate e rimodellare l’intera zona.

Quando è indicato il lifting addominale con fili riassorbibili? 

Questa procedura è indicata in caso di cedimenti della pelle e lassità, ma non in caso di serie adiposità localizzate che andranno trattate con un intervento di liposuzione e/o addominoplastica. Può essere preso in considerazione dopo una gravidanza o un forte ed improvviso dimagrimento che la lasciato come conseguenza dell’evidente ed antiestetico tessuto ceduto. Sarà solo il chirurgo plastico a decidere se il mini lifting all’addome con filo sia la procedura adatta alle esigenze del paziente e se possa realmente risolvere il suo inestetismo.