La radiofrequenza per eliminare cellulite e adipe localizzato.

radiofrequenza anticellulite
Se gli amici ti definiscono cicciottella, in costume non ti senti proprio a tuo agio  e i vestiti sexy sono solo una chimera, probabilmente il tuo problema è l’adipe localizzato. Questo inestetismo dipende certamente da qualche chilo in eccesso senza però sfociare nell’obesità.
 
radiofrequenza anticellulite
 
 
Le zone critiche sono in genere pancia, fianchi, cosce e glutei. Quando si presenta dell’adipe in eccesso, queste aree del corpo sono colpite anche da cellulite e lassità cutanea.
Fare sport è importante, ma l’adipe quando è sedimentato da diversi anni è duro ad andar via. 
Abbiamo chiesto ai nostri esperti di bellezza, medici e chirurghi estetici come agire in questi casi. Uno dei metodi più indicati è il ricorso alla radiofrequenza. La radiofrequenza è una delle metodiche più diffuse per tonificare i muscoli del viso e del corpo ed è considerata una valida alternativa ad interventi chirurgici (per tutte coloro che li temono).
Ma cos’è la radiofrequenza e quali sono i risultati che può’ offrire?
Si tratta di una tecnica molto efficace e messa in mano ad un medico estetico preparato a rassodare la pelle del corpo e addirittura ridurre o eliminare la cellulite tramite onde sonore. 
La radiofrequenza può essere monopolare, bipolare o tripolare.
La radiofrequenza consente di trattare il problema del grasso localizzato a diverse profondità,
combinando gli effetti della radiofrequenza monopolare e bipolare . Il medico si avvale dell’uso di un manipolo in grado di generare onde elettromagnetiche  sui punti d’interesse. La paziente avvertirà una sensazione di calore. Sono le onde che penetrano negli strati più profondi e sciolgono letteralmente grasso e cellulite. La Terapia con radiofrequenza non è invasiva e si può ricorrere ad essa in qualsiasi fase del problema, dall’insorgenza allo stadio più avanzato; è utile anche nelle fasi successive al trattamento con liposuzione.
La radiofrequenza si svolge in diverse sedute che durano dai 30 ai 40 minuti e il cui numero dipenderà dall’entità dell’inestetismo. Il costo di ciascuna seduta si aggira intorno alle 100 euro. Per ottenere dei buoni risultati gli esperti consigliano di eseguire in media un ciclo di 10-15 sedute, che, con una frequenza di 2/3 volte alla settimana. Non sono richieste cure particolari post-seduta se non l’utilizzo di creme idratanti per curare la parte di pelle trattata.Si tratta dunque un metodo non invasivo ed efficace ma non sempre è indicato per tutti. Da evitare in gravidanza e nei pazienti che presentano problemi cardiaci.