LaCLINIC
LaCLINIC® ha centri nelle principali città d’Italia. In ogni sede vengono effettuate visite gratuite e vengono programmati tutti gli interventi di chirurgia plastica, che avvengono in cliniche di eccellenza.

Come ridurre il grasso sulle guance: rimozione delle bolle di Bichat

Come ridurre il grasso sulle guance

Come ridurre il grasso sulle guance: rimozione delle bolle di Bichat

Come ridurre il grasso sulle guance

Il cuscinetto di grasso buccale (bolla di Bichat) è una piccola sacca di grasso nel mezzo della guancia, tra i muscoli facciali e lo zigomo, la sua rimozione (bichectomia)ha come scopo quello di assottigliare le guance e snellire il viso. Naturalmente si tratta di un intervento di chirurgia plastica che non va praticato per seguire la moda del momento, anzi può essere utile fare chiarezza sulla tecnica utilizzata in modo da comprendere i rischi associati e l’aspetto che si potrebbe avere in futuro. Qualsiasi intervento deve essere lungimirante e far capire come il viso cambierà con il passare del tempo e se, quello che ora potrebbe sembrare l’ovale perfetto, scolpito e con guance pronunciate, potrebbe invece invecchiare più velocemente, insomma diventare un boomerang in un futuro nemmeno tanto lontano. E allora ecco come ridurre il grasso sulle guance.

Che cos’è la bichectomia?

La bichectomia (Buccal fat removal) è un intervento di chirurgia plastica che prevede la rimozione dei cuscinetti di grasso buccale dalle guance – tra lo zigomo e la mandibola – assottigliando il viso che diventa magro e spigoloso. L’intervento chirurgico può essere fatto da solo o con un’altra forma di chirurgia plastica, come ad esempio un lifting ma attualmente le richieste sono unidirezionali e in aumento tra i giovani che vogliono avere un aspetto simile a quello di personaggi noti sui social. Il punto è che questo tipo di intervento non andrebbe eseguito su persone giovani e ancora in crescita perché potrebbe cambiare l’aspetto del loro viso con il passare del tempo.

I rischi

Come ogni intervento chirurgico, la rimozione del cuscinetto di grasso buccale comporta potenziali rischi, dalle infezioni alle lesioni dei nervi facciali, al sanguinamento eccessivo, all’asimmetria oppure a risultati insoddisfacenti.

Come viene eseguita la bichectomia

Un incontro preventivo con il chirurgo plastico dovrebbe chiarire l’obiettivo dell’intervento e le reali prospettive che ha l’ipotetico paziente. Saranno analizzate le condizioni generali di salute, se si hanno allergie o altre patologie, quindi, si può passare a pianificare l’intervento chirurgico. In anestesia locale viene praticata un’incisione all’interno della guancia e viene rimosso il cuscinetto di grasso, la ferita viene chiusa con suture solubili.

L’intervento cambierà il viso in futuro?

Questo tipo di intervento è sconsigliato per i giovani ventenni e trentenni perché il grasso che viene rimosso dalle guance tende a lasciare un aspetto scarno e invecchiato man mano che passano gli anni. Un buon chirurgo plastico sa guardare oltre, capisce che aspetto avrà il paziente tra qualche tempo e sa capire immediatamente se una persona può fare questo intervento senza avere danni futuri. La rimozione del cuscinetto di grasso buccale è permanente e, di conseguenza, il viso che dopo l’intervento appare semplicemente più magro, rischia di peggiorare man mano che si invecchia.

Chi è il candidato ideale per l’intervento?

Il candidato ideale è rappresentato da persone che hanno il viso eccessivamente rotondo, nel quale a volte viene addirittura penalizzata la mimica facciale. Il questo caso la procedura può fare decisamente molto ma negli altri casi è importante non fare passi falsi che potrebbero portare un pentimento tardivo.

La giovinezza ha una sua bellezza indipendentemente dalle mode e dall’omologazione alla quale sembra sia votata questa società dei social media. Un bravo chirurgo sa valorizzare l’equilibrio naturale delle forme e l’armonia della persona senza mettere a rischio il futuro sereno al quale tutti hanno diritto.

Bibliografia e fonti

American Society of Plastic Surgeons

Credit foto: Adobe free stock