Come mantenere i risultati della blefaroplastica e del lifting

Risultati della blefaroplastica e del lifting

Risultati della blefaroplastica e del lifting

Avete fatto un lifting e sembra quasi che le lancette del tempo siano tornate indietro di 10 o 15 anni, oppure vi siete sottoposti ad una blefaroplastica e il vostro sguardo ha dato nuova freschezza e giovinezza all’intero volto. Ma quanto dureranno i risultati di queste procedure? Naturalmente qualsiasi chirurgo plastico competente vi dirà che il naturale processo di invecchiamento andrà avanti e che con il tempo potrebbero ripresentarsi cedimenti e segni del tempo, tuttavia ci sono diversi modi per preservare i risultati della blefaroplastica e del lifting e farli durare più a lungo.

Innanzitutto:

  • è necessario smettere di fumare,
  • evitare di esporsi al sole senza una protezione solare adeguata
  • seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, con un buon apporto di Vitamina C, E ed Omega-3, riducendo la carne rossa e aumentando il consumo di frutta e verdura in grandi quantità.

Sei indeciso se sottoporti ad un intervento di lifting o a sedute di Botox? Leggi quali sono le differenze nelle procedure e nei risultati e quando sono indicate

Trattamenti estetici

Alcuni trattamenti e procedure di medicina estetica possono essere utili per preservare i risultati della blefaroplastica e del lifting e sono propedeudici al mantenimento del risultato.

E’ fondamentale mantenere il tono e l’idratazione della pelle al fine di contrastarne l’invecchiamento. Ecco quali sono i metodi consigliati.

  • L’Acido ialuronico: sono disponibili numerose sostanze usate dai medici estetici a base di acido ialuronico in grado di adattarsi a tutti i tipi di pelle e di correggere il maggior numero di inestetismi. Poiché l’acido ialuronico viene progressivamente riassorbito dall’organismo, necessita di essere ripetuto almeno ogni 4 mesi. L’acido ialuronico è particolarmente indicato per mantenere una buona idratazione cutanea e mantiene il viso tonico dopo un Lifting del viso.
  • Il Botox: la Tossina Botulinica, impiegata per inibire la contrazione dei muscoli mimici del volto, riducendo quindi le rughe di espressione di fronte, mento e contorno occhi, può aiutare a mantenere il risultato di un Lifting o completare quello di una Blefaroplastica. E’ un trattamento medico ambulatoriale, assolutamente sicuro e ben sperimentato, che necessita di essere ripetuto 2-3 volte l’anno.
  • La Biorivitalizzazione: come l’acido ialuronico, questo trattamento consiste nell’introdurre nella cute sostanze rivitalizzanti come vitamine e micronutrienti in grado di rendere la pelle più tonica ed elastica, andando a rimpolpare le fibre di collagene che si perdono con il trascorrere del tempo. Il trattamento è ambulatoriale e consiste in un ciclo di 3-4 sedute a distanza di un mese l’una dall’altra. I risultati ottimali si ottengono ripetendo il ciclo di trattamento ogni 6 mesi.
  • Il Needling: il needling o dermaroller (needle in inglese significa ago) la nuova tecnica di medicina estetica per le rughe che stimola le cellule produttrici di collagene nel viso a produrne in grandi quantità. Il needling (natural collagen induction) è una metodica di ringiovanimento dell’epidermide a metà strada tra una cura medica e una tecnica chirurgica superficiale. Il risultato è una pelle più liscia, spessa ed elastica a un prezzo contenuto e in appena 30 minuti di trattamento. Il needling prevede 1-2 cicli di 2-4 trattamenti nell’arco dell’anno

Creme per il viso

Anche l’utilizzo di ottime creme specifiche (fatevene consigliare alcune dal chirurgo plastico o dal medico estetico), è di fondamentale importanza come supporto nel contrastare l’invecchiamento del volto e per preservare i risultati della blefaroplastica e del lifting: è necessario utilizzare quotidianamente cosmetici che restituiscano acqua, tono e lucentezza alla pelle sulla pelle ben detersa.

Bibliografia e fonti