Come eliminare le smagliature con la chirurgia estetica.

smag

Le smagliature sono lacerazioni che colpiscono lo strato più profondo della pelle, il derma. Hanno le sembianze di una cicatrice, e sono la conseguenza di uno “strappo”, in alcune zone, delle fibre di collagene.

smag

Il derma cede e sull’epidermide si fanno strada piccole e grandi depressioni, a linee più o meno sottili, singole o multiple. Queste linee cicatriziali esordiscono assumendo un colore inizialmente rosso violaceo, per poi assumere, con il passare del tempo, una colorazione bianco perlacea Le cause sono molteplici: una dieta squilibrata che conduce ad un repentino dimagrimento, una gravidanza, una crescita improvvisa durante l’adolescenza, squilibri ormonali . Le zone più colpite sono addome, interno coscia, braccia e il retro delle ginocchia. Generalmente si crede che le smagliature, una volta stabilizzatesi e assunto il colore bianco perlaceo, diventino indelebili e sia impossibile mandarle via. Il che è in parte vero, nel senso che nessun olio o crema potrà eliminarle.

L’unico rimedio consiste nella chirurgia estetica. Uno dei rimedi utilizzati con successo consiste nella dermoabrasione chirurgica. Questa tecnica non necessita dell’utilizzo di bisturi ma si avvale di uno strumento “dermoabrasore meccanico”, dotato di una fresa rotante, che ha il compito di rimuovere gli strati superficiali della cute stimolando così il rinnovo cellulare. La fresa viene regolata per velocità in relazione all’entità degli inestetismi da correggere e può essere in acciaio, in cartone smerigliato o con punte di diamante.

Una variante più delicata della dermoabrasione consiste nella microdermoabrasione . L’eliminazione dello strato superficiale della pelle e la contestuale stimolazione, nelle zone trattate, di nuove cellule epidermiche avverrà, in questo caso, tramite l’utilizzo di piccoli cristalli come l’ossido di alluminio, opportunamente spruzzati sulla superficie della pelle per rimuovere lo strato più superficiale. Seguirà poi l’aspirazione per potere rimuovere sia la pelle morta che i cristalli dalla pelle. La forza dello spruzzo e l’aspirazione possono variare a secondo dell’intensità e della profondità epidermica che si intende raggiungere. La microdermoabrasione smagliature agisce proprio rigenerando la pelle. La nuova pelle che si riforma nelle zone trattate consente la sostituzione del tessuto cicatriziale delle smagliature con nuovo tessuto cutaneo. Nel caso in cui si opti per una microdermoabrasione per potere ottenere buoni risultati, si dovranno effettuare tra i 5 e i 12 trattamenti che sono distanziati ogni 2-3 settimane l’uno dall’altro. Il numero di trattamenti potrebbe essere maggiore per trattare un numero elevato di smagliature. Nella scelta tra l’uno o l’altro trattamento, i pazienti dovranno essere guidati dal medico che valuterà il caso specifico nella prima visita specialistica.