Consigli su come eliminare il grasso sotto le ascelle

Come eliminare il grasso sotto le ascelle

Per alcune donne, il vestito ideale o un costume da bagno perfetto può sembrare che calzi a pennello ovunque tranne che nell’area delle ascelle, dove si forma un accumulo adiposo che letteralmente “straborda” quando si indossa il reggiseno (e in fatti gli americani hanno coniato il termine “Bra fat”). Questo particolare accumulo adiposo sembra essere resistente a qualsiasi tipo di dieta o esercizio fisico, ma fortunatamente la liposuzione può essere risolutiva. Ecco come eliminare il grasso sotto le ascelle con la chirurgia e con qualche cambiamento nello stile di vita.

Liposuzione ascelle

La liposuzione nella zona ascellare viene effettuata utilizzando microcannule che frantumano e aspirano via il grasso che si è accumulato. La chirurgia per rimuovere il grasso ascellare dura meno di un’ora e non lascia cicatrici evidenti perché le cannule sono molto piccole e non è necessario fare incisioni di grandi dimensioni.

Il recupero per questo tipo di liposuzione è rapido, si formeranno leggeri lividi temporanei un moderato gonfiore che però sparirà rapidamente.

Cause del grasso ascellare

Esclusa una causa patologica possiamo dire che il grasso si accumula per varie ragioni:

  • innanzitutto è normale che nelle donne il grasso si accumuli soprattutto nella parte alta del corpo;
  • scelte alimentari scorrette e stile di vita troppo sedentario, uniti a stress, consumo di alcolici, alcuni farmaci e l’azione degli ormoni sono tutti fattori che, anche insieme, possono favorire l’accumulo adiposo;
  • dimensione del seno: seni più grandi tendono ad avere una maggiore quantità di grasso. Ciò fa si che le ascelle sembrano essere molto cicciottelle mentre in realtà non lo sono.

Grasso ascellare, i rimedi

Se per molti è normale avere un po’ di grasso sotto le ascelle, quando questo si accumula in eccesso può diventare davvero antiestetico: le ascelle appaiono paffute e rotonde e intorno al reggiseno di forma una sorta di grumo di grasso spesso anche fastidioso.

Naturalmente la presenza di grasso intorno al reggiseno può variare a seconda dell’indice di massa corporea: una donna con un BMI elevato può avere accumuli adiposi localizzati, mentre chi ha perso peso può ritrovarsi con un eccesso di pelle cadente che viene evidenziata proprio dalle cuciture del reggiseno.

Inoltre è importante capire quale sia l’origine di questo grasso: solo il medico saprà dirvi se si tratta di un semplice accumulo adiposo o di una massa sulla quale è bene indagare (un lipoma o un linfonodo).

Naturalmente un corretto e regolare esercizio fisico e un’alimentazone sana sono i primi alleati contro il grasso ascellare. Cosa fare, dunque?

  • esercizi con i pesi, manubri, corde etc… servono a tonificare i muscoli intorno all’ascella ma anche a aumentare il tasso metabolico, la massa corporea, la forza e aiutano a mantenere il peso forma;
  • mangiare molta verdura, proteine ​​e grassi essenziali; bere molta acqua; evitare di zuccheri raffinati e gli amidi;
  • evitare di indossare di reggiseni con imbottiture, ma optare per quelli che hanno una copertura laterale più ampia.

Bibliografia e fonti