Chirurgia estetica in menopausa, le nuove procedure

Chirurgia estetica in menopausa

La menopausa è una fase particolarmente delicata della vita di una donna. Molti cambiamenti, soprattutto di tipo ormonale, influiscono sul corpo, sulla psiche e anche sulla vita sessuale ed emotiva. Indubbiamente molti passi in avanti sono stati fatti da quando la menopausa veniva considerata solo una fase di declino da gestire alla meno peggio più che da affrontare con serenità: terapie ormonali, attività fisica e stile di vita, intesa sessuale e bellezza esteriore sono avanti anni luce rispetto ad anni fa e fanno sì che la donna sia meravigliosa e serena anche dopo essere entrata in menopausa. E la chirurgia plastica può aiutare a stare meglio e vedersi meglio. Vediamo in che modo la chirurgia estetica in menopausa può regalare una marcia in più.

Trattamenti sicuri per la chirurga genitale

Nel corso di un recente Congresso nazionale della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica SICPRE si tenuta una sessione mirata ad indagare sulle nuove opportunità offerte dalla chirurgia estetica in menopausa nel campo della rigenerazione femminile, che consentono di vivere la propria sessualità in modo gratificante e completo anche dopo la menopausa. Le nuove procedure permettono, quindi, di intervenire quando i tessuti genitali si assottigliano e diventano più disidratati e fragili: una condizione che può influire negativamente sul desiderio e sulla vita sessuale.

Che siano infiltrazioni di acido ialuronico, che viene formulato appositamente per la zona genitale e viene iniettato con cannule sottilissime, oppure l’impiego il grasso autologo (quindi prelevato da altri distretti del corpo con una mini aspirazione), oggi si può stimolare la rigenerazione cellulare contrastando indebolimento, assottigliamento e dolenzia dei tessuti.

Interventi di chirurgia plastica in menopausa

Molte donne alla soglia dei 50 si rivolgono al chirurgo plastico per procedure finalizzate al ringiovanimento. Partendo dal presupposto che un conto è volersi vedere più fresche e giovani e un altro è rincorrere un ideale di bellezza inaccessibile, artificiale, possiamo sintetizzare così i principali interventi di chirurgia plastica che si possono fare in menopausa:

Molte donne chiedono un aumento del seno, che a causa delle gravidanza e del passare del tempo, appare svuotato e cadente, mentre altre, che magari hanno già fatto una mastoplastica, chiedono una sostituzione delle protesi perché le forme del loro corpo sono cambiate e non si armonizzano più con le dimensioni delle protesi. Negli Stati Uniti chiamano questa serie di interventi di chirurgia estetica Menopause Makeover.

LEGGI ANCHE: Trattamenti estetici per ridurre la pancia

Consigli per una menopausa serena

Al di là delle opportunità offerte dalla moderna chirurgia estetica ciò che più conta è vivere questa delicata fase in modo positivo, cogliendo l’occasione per cambiare abitudini di vita scorrette e coccolandosi di più.

  • Seguire una dieta bilanciata: ancor meglio chiedere consiglio al medico. La dieta quotidiana deve essere perfettamente bilanciata per quanto riguarda l’apporto di minerali, vitamine, calcio e anche grassi e carboidrati. Non dimentichiamo che dopo la menopausa, a causa dei cambiamenti ormonali, si ha la tendenza ad ingrassare più facilmente;
  • non fumare: perché la nicotina riduce i livelli di ossidazione cellulare ed influenza direttamente la bellezza della pelle;
  • usare i lubrificanti vaginali se si soffre di secchezza vaginale;
  • fare attività fisica regolare per contrastare osteoporosi e chili di troppo;
  • dedicatevi a voi stesse e considerate menopausa come una una svolta liberatoria che ogni donna dovrebbe abbracciare.

Bibliografia e Fonti